CIVITAVECCHIA, FAZZONE (FORZA ITALIA): “BENE D’OTTAVIO, FORZA ITALIA HA GIÀ’ SCELTO POLETTI. LE COALIZIONI SERVONO NON SOLO PER VINCERE, MA PER GOVERNARE INSIEME

17 Marzo 2024
- Di
Redazione
Categorie:
Array
Tempo di lettura: 2 minuti

Dichiarazione del sen. Claudio Fazzone, coordinatore responsabile della conferenza che raggruppa i 21 segretari regionali di Forza Italia

CIVITAVECCHIA, FAZZONE (FORZA ITALIA): “BENE D’OTTAVIO, FORZA ITALIA HA GIÀ’ SCELTO POLETTI. LE COALIZIONI SERVONO NON SOLO PER VINCERE, MA PER GOVERNARE INSIEME

Concordo pienamente con quanto ha dichiarato il coordinatore cittadino di Forza Italia Roberto d’Ottavio. Non entro nel merito di quelle che sono le richieste di Salvini, il quale legittimamente chiede di non perdere la casella del sindaco uscente che a Civitavecchia era in quota Lega. Ma per quanto ci riguarda, noi come Forza Italia non stiamo nella amministrazione del sindaco. Per colpa non nostra. Ci ha estromessi lui in maniera poco garbata, consentendo passaggi di consiglieri da un partito all’altro e un continuo rimescolamento di giunta, incurante delle istanze e delle richieste e delle decisioni del nostro partito, privilegiando interessi locali a scelte politiche condivise. Come ha detto bene Roberto nella lettera comunicata al sindaco e da me approvata, oggi voler chiedere a noi di sostenere Ernesto Tedesco è’ improponibile perché ci ha smantellati. Tedesco non è’ la persona che può avere vicino Forza Italia. Se la sarebbe dovuta tenere accanto negli anni di amministrazione durante i quali ha fatto orecchie da mercante rispetto alle nostre legittime richieste e istanze. Per quanto ci riguarda la nostra scelta per Civitavecchia e’ nota da mesi ed e’ pubblica. Correttamente io l’ho già comunicata ai colleghi del tavolo regionale e la porterò anche al tavolo nazionale ed e’ il generale Paolo Poletti.
Comprendo Salvini ma io sono chiamato a difendere il mio partito che lo e’ stato estromesso da Tedesco che ha mostrato incapacità di gestione sia amministrativa che politica.
Agisco quindi in difesa di quello che e’ stato l’atteggiamento del sindaco nei confronti del mio partito venendo meno a tutti gli accordi presi. Malgrado ciò’, noi siamo stati corretti nel consentirgli di terminare lalegislatura, nonostante egli abbia penalizzato fortemente Forza Italia. A questo punto, dopo un atteggiamento dissennato durato anni, nessuno ci può chiedere di rientrare in coalizione per confermare un improponibile, come già abbiamo già detto, scritto e ribadito a tutti i livelli. Fa sicuramente bene Salvini a difendere il suo sindaco. Ma e’ altrettanto mio diritto difendere Forza Italia. Aggiungo, come nota conclusiva e di riflessione da condividere, che le coalizioni servono non solo per vincere, ma soprattutto per governare insieme.

Copyright @SprayNews
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram