DINO ROSSI (COSPA): LA MAGISTRATURA FACCIA LUCE SULLE MALATTIE IMMAGINARIE

19 Marzo 2024
- Di
Redazione
Array
Tempo di lettura: 2 minuti

Dino Rossi - COSPA - Sarebbe interessante che a livello europeo, Paese per Paese, si muovessero magistratura, Corte dei Conti e organismi di controllo vari per far luce su quella che è una piaga che da troppi decenni attraversa il settore dell’agricoltura e dell’allevamento, vale a dire: le malattie immaginarie.

Dalla mucca pazza, alla tubercolosi delle bufale, alla peste suina che avrebbero oggi i cinghiali, alla finta xylella: quanti milioni di euro sono stati sprecati per ricercare malattie mai esistite nei fatti?

Quanti capi di bestiame e quanti ulivi sono stati abbattuti per nulla ?

Quanti soldi sono stati buttati per le analisi in laboratorio, per i vaccini di massa su tutti gli animali che hanno provocato morti, aborti, cali di produzione ed altri effetti collaterali devastanti?

Noi pensiamo che tutto questo sia mirato a distruggere il comparto agricolo italiano a vantaggio di altri.

Qualcuno si è mai posto il problema del giro di affari e degli sprechi che stanno dietro queste esagerazioni politico - mediatiche non suffragate da dati tecnici oggettivi?

Qualcuno si e’ interrogato sul del giro di danaro e sulle distorsioni anche della criminalità più o meno organizzata che può approfittare di maglie così larghe?

E senza controlli!

La magistratura potrebbe/dovrebbe aprire più di un fascicolo di inchiesta.

Come mai con tutti i cinghiali abbattuti, nessun cacciatore ne ha trovato uno ammalato di peste suina?

In questo caso e’ stato preso di mira un altro settore, quello dell’ allevamento dei suini.

Il cerchio si chiude.

Attendiamo fiduciosi che se ne accorga qualche PM.

- Ufficio stampa - Monica Macchioni

Copyright @SprayNews
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram